Sviluppo, pacchetto da 1 mld per sostenere le imprese

0
311
Fondi Cipe

Sviluppo, le ipotesi in campo sono tante. Ricerca, investimenti e Mezzogiorno. Il Governo, in particolare il ministero dello Sviluppo economico, lavora ad un pacchetto da quasi 1 miliardo per sostenere le imprese. Al primo posto c’è il rafforzamento dell’attuale credito d’imposta per gli investimenti in ricerca e sviluppo, varato con la Stabilità 2015 ma pubblicato sulla Gazzetta ufficiale solo lo scorso 29 luglio. “Si ragiona – scrive il Sole 24 Ore – su almeno due interventi. Si punta a elevare il limite del credito di imposta, attualmente fissato in un importo massimo annuale di 5 milioni per ciascun beneficiario, portandolo a 10 o addirittura 15 milioni. La seconda correzione riguarderebbe una delle caratteristiche più criticate dalle imprese, ovvero il metodo di calcolo basato sull’incremento degli investimenti. L’ idea al vaglio è quella di passare al calcolo volumetrico”. Nello specifico del tema Sud, tra le ipotesi c’è il rifinanziamento della misura “Smart&Start” che finora ha finanziato 581 startup innovative, di cui 442 con la prima edizione che era riservata proprio al Mezzogiorno. Servono poi risorse fresche per far partire i mutui a tasso zero per l’«autoimprenditorialità». Il regolamento di questa agevolazione (finanziamento a tasso zero a copertura del 75% delle spese ammissibili per imprese “giovanili” o “femminili”) è stato appena pubblicato in Gazzetta ufficiale ma mancano i fondi. Stessa cosa (regolamento pronto ma cassa vuota) anche per i voucher da 10mila euro destinati alle Pmi che investono nella digitalizzazione. E anche questa misura è nella lista della Guidi, scrive sempre Il Sole. In tema di investimenti, si punta molto sulla “Nuova Sabatini” che prevede finanziamenti agevolati per l’acquisto di buoni strumentali.

Print Friendly, PDF & Email