Imprese e enti, patto per pagamenti regolari

0
348
Credito
Credito

Credito, pagamenti in ritardo? Ora potrebbe essere solo un lontano ricordo. L’Italia, come si sa, si classifica tra i peggiori pagatori d’Europa. A causa dei ritardi nei pagamenti, 1 impresa su 5 è costretta a licenziare. I tempi per pagare i fornitori in Italia crescono a causa della crisi e i risvolti negativi si fanno sentire in tutti i settori. Da Assolombarda arriva il Codice Italiano Pagamenti Responsabili, esteso ora a tutto il Paese. E’ il primo codice in Italia dedicato nello specifico al tema della regolarità dei pagamenti. Il Codice dei Pagamenti Responsabili (Cpr) di Assolombarda, varato nel maggio del 2014, è stato adottato  da Confindustria. L’accordo è stato formalizzato da Gianfelice Rocca, presidente di Assolombarda, Vincenzo Boccia, presidente del Comitato Tecnico e Finanza di Confindustria e Roberto Maroni, presidente della Regione Lombardia. Ad oggi risultano aderenti al protocollo 228 aziende che – secondo i promotori dell’iniziativa – “effettuano acquisti e pagamenti regolari per oltre 81 miliardi di euro ogni anno nei confronti di oltre 200mila fornitori”, coinvolgendo 5 banche e 9 tra associazioni ed enti. La Regione Lombardia è il primo Ente pubblico ad aver aderito, già nel 2014, implementato una serie di processi e di strumenti volti a garantire il rispetto dei tempi di pagamento in un’ottica che si pone a vantaggio dell’immissione di liquidità al sistema economico, rappresentando quindi un ulteriore strumento di politica economica a sostegno della crisi in atto. Anche in questo, ha osservato il Governatore, “la nostra Regione si conferma un’eccellenza: paghiamo i nostri fornitori mediamente in 24 giorni dal ricevimento della fattura. È una cosa dovuta al mondo delle imprese che deve fare i conti con la crisi. Noi facciamo la nostra parte e speriamo che tutte le Regioni italiane seguano l’esempio della virtuosa Lombardia”. Le aziende che aderiranno al Codice Italiano Pagamenti Responsabili si impegnano a rispettare i tempi di pagamento pattuiti con i loro fornitori e a diffondere la cultura dei pagamenti puntuali, efficienti e trasparenti. Ma perché il meccanismo funzioni, il Codice dovrà essere adottato lungo tutta la filiera.

Print Friendly, PDF & Email