Treu nuovo presidente dell’Associazione mondiale lavoro

0
273
Tiziano Treu
Tiziano Treu eletto all'unanimità presidente dell'associazione mondiale del lavoro. E' la prima volta per un italiano

Tiziano Treu è il nuovo presidente della International Society for Labour and Social Security Law, l’associazione mondiale dei giuslavoristi che riunisce i rappresentanti di 58 paesi. Treu è stato eletto all’unanimità ed è il primo italiano che ricopre l’incarico di presidente. Resterà alla guida dell’organismo fino al 2018. Più volte ministro, ex commissario Inps, è docente di diritto del lavoro all’Università Cattolica di Milano. Da sempre vicino alle aree democratico-riformiste del Partito Socialista Italiano, fu Ministro del lavoro e della previdenza sociale durante il governo Dini. Nel 1996 viene eletto deputato come esponente di Rinnovamento Italiano ed è confermato alla guida del dicastero nel primo Governo Prodi, quindi diviene Ministro dei trasporti e della navigazione nel successivo primo Governo D’Alema. Il suo nome è legato al cosiddetto “Pacchetto Treu” da cui trae origine la legge 196/97 (“Norme in materia di promozione dell’occupazione”). Con questa legge il lavoro interinale e altre forme contrattuali di lavoro atipico ottengono il riconoscimento legislativo da parte dell’ordinamento italiano. Il “Pacchetto Treu” viene considerato come uno dei principali atti legislativi che hanno riconosciuto il lavoro interinale generando il fenomeno del precariato in Italia. Dal 2013 è componente del Cnel.

Print Friendly, PDF & Email