La crisi? Un’opportunità da cogliere al volo

0
330
Stefano Santori, formatore

La prima intervista della rubrica “Change, il cambiamento efficace” l’ho elaborata pensando a colui che è stato il mio Maestro, il mio Mentore, l’artefice del mio cambio di passo e di mentalità, Stefano Santori, uno dei più grandi ed efficaci Formatori Italiani.

Stefano benvenuto nella nostra nuova rubrica, cosa ti ispira la parola Cambiamento?

“Oggi mi ispira l’opposto del suo significato da dizionario, ovvero trasformarsi: in realtà il lato chiaro del cambiamento è il potenziamento che ne deriva, se si sa come farlo”.

Concordi sul fatto che il vero cambiamento è un processo che tocca in profondità il nostro modo di vedere,pensare ed agire?

“Certo è il nostro modo di esistere, che lo capiamo o meno!”

Come vedi l’attuale situazione economica italiana?

“A proposito di cambiamento, deve cambiare! Scherzi a parte occorre ripensare soprattutto l’approccio delle PMI per rilanciare il paese: oggi sono ferme, stordite dalla crisi e dal fisco che stritola i loro conti … Ci siamo ricostruiti nel dopoguerra con le PMI e toccherà farlo di nuovo nel dopo crisi”.

Quanto la formazione può incidere sul loro presente e futuro?

“La formazione, soprattutto quella culturale che apre la mente, è alla base di qualsiasi cambiamento: se la mente non riesce ad andare oltre, difficilmente i comportamenti potranno cambiare”.

Quali sono le opportunità da cogliere e soprattutto in che modo?

“L’intera crisi è un’opportunità per cambiare pelle, per rivedere i propri modelli di business, per rivedere le proprie convinzioni. Per tornare ad essere competitivi”.

Parlaci della tua formula del successo, quali le componenti essenziali?

“Tre passi essenziali per me: 1) divenire consapevoli di dove si è, dove si vuole andare e di cosa occorre per andarci 2) costruire le conoscenze necessarie per saper generare le capacità corrispondenti 3) agire con l’umiltà di fare tante pause di verifica ed eventuale calibrazione ulteriore (e modifiche)”.

Perché é necessario un nuovo paradigma mentale?

“Perché il vecchio paradigma economico, sociale, di marketing ha poco a che vedere ormai con lo scenario venutosi a creare. Visto che non possiamo pretendere che il mondo e la realtà si conformino ai nostri schemi di pensiero, è più funzionale cercare subito di riadattare gli schemi a come il mondo è, effettivamente, nella realtà”.

Perché oggi é importante avere in azienda Risorse Umane e Manager con un’Intelligenza Emotiva sviluppata?

“Perché è sempre più importante il lato umano di ogni business, di ogni cambiamento, di ogni procedura. E’ proprio il fattore umano che fa la differenza”.

So che stai organizzando un evento stratosferico il 2 Ottobre a Roma sul Cambiamento. Descrivici i dettagli dell’evento e le opportunità da cogliere?

“E’ un training show, un evento dove vogliamo spettacolarizzare l’apprendimento, rendendolo più emozionale. Il tema è proprio la gestione del cambiamento, capacità oggi divenuta essenziale, in ogni area della vita di una persona. Nell’evento interverranno manager di successo, formatori, consulenti ed un vero e proprio GURU, Kjell Nordstrom, che per primo teorizzò molti anni fa ciò che oggi è successo e come le aziende avrebbero dovuto modificare il loro approccio per vincere di nuovo”.

Perché portare la testimonianza pratica e concreta di chi oggi ha successo e soprattutto una visione legata al futuro prossimo?

“Perché le parole di chi ha realmente combattuto e vinto sono dotate di una forza emozionale che nessuna teoria potrà mai possedere!”

Come é possibile prenotare e partecipare all’evento, dacci dettagli e riferimenti?

“Basta andare su www.poweredbychange.it e ci sono tutti i dettagli dell’evento del 2 ottobre 2015, a Roma”.

Stefano grazie di cuore, ti voglio bene!

“Anch’io, grazie a te!”

Print Friendly, PDF & Email