Petrolio, basta strumentalizzazioni

0
410

Petrolio, continua lo scontro. “Finalmente anche il Pd campano e sannita ha capito che le battaglie del M5S contro le estrazioni petrolifere e contro gli articoli della legge Sblocca Italia, che agevolano le trivellazioni, sono giuste e vanno condivise”. Il portavoce eurodeputato del M5s Piernicola Pedicini commentando la svolta del Pd campano contro le estrazioni petrolifere sottolinea come “dopo mesi di silenzio e di sostegno alle scelte scellerate del governo Renzi, votate anche dai parlamentari campani del Pd, siamo contenti che il Consiglio regionale della Campania abbia deciso, così come hanno fatto altre sette Regioni italiane, di approvare, all’unanimità le delibere per promuovere un referendum abrogativo contro alcune norme della legge Sblocca Italia. Ci aspettiamo, però, che il Pd passi dai proclami ai fatti impegnandosi a far sì che il referendum si svolga rapidamente e che l’esito porti all’annullamento delle norme pro trivelle. Non vorremmo che la campagna del Pd contro il petrolio sia solo di facciata e celi un’operazione propagandistica che mira solo a confondere i cittadini. Non ci convince il doppiogiochismo di chi a Roma vota leggi a favore delle estrazioni e a Napoli, a Benevento e a Avellino si schiera contro perché ha capito che verrebbe travolto dai cittadini, dalle associazioni ambientaliste e dal M5s. Le tattiche del Pd, – ha concluso Pedicini – che dice una cosa e ne fa un’altra, non sono più accettabili. Assistere al giochetto che gli stessi carnefici tentano di soggiogare le vittime e di depotenziare la vera protesta cercando di gestire sia la maggioranza che l’opposizione, è una vecchia tecnica che con il M5s non è più praticabile”.

Print Friendly, PDF & Email