Giovani Confindustria: burocrazia vero nemico

0
343
Il Presidente dei Giovani Imprenditori, Marco Gay

Giovani Confindustria, tutto pronto per il 30° Convegno di Capri intitolato “Patrimonio Italia. Cambiamo punto di vista” che si terrà il 16 e il 17 ottobre al Grand Hotel Quisisana sull’isola azzurra. Il convegno vuole riportare l’attenzione sul Mezzogiorno che ha uno sviluppo diverso e anche più lento rispetto al resto d’Italia. L’obiettivo, secondo gli organizzatori, è ribaltare questo concetto partendo da un nuovo punto di vista. “Dal Sud si può ripartire” ha dichiarato Marco Gay, numero uno dei giovani industriali, per il quale “il Paese è unico e come unico deve muoversi”. Nunzia Petrosino, presidente del gruppo Giovani Imprenditori della Campania, ha sottolineato che per il Mezzogiorno d’Italia sussiste una soluzione non facile, ma sicuramente non impossibile. “Vivo fortissimo sul mio territorio il problema burocratico. I tempi incidono al 61% sui ritardi dei progetti. Attuare regole più semplici significa dare trasparenza al modo di agire imprenditoriale e significa ostacolare la criminalità”. Diversi i temi che verranno affrontati nel Convegno di Capri come l’imprenditoria giovanile, l’industria ma soprattutto la legalità. “Dove c’è economia la criminalità fa più fatica ad entrare” ha aggiunto Gay, sottolineando che dopo 7 anni si riescono a vedere segnali di ripresa. Al Convegno di Capri interverranno il Ministro dell’Interno, Angelino Alfano e il Ministro dell’Economia e delle Finanze Pier Carlo Padoan. Presenti alla conferenza anche Marco Romano, presidente Interregionale del Mezzogiorno GI e Vincenzo Caputo, vicepresidente GI di Confindustria.

Print Friendly, PDF & Email