Squinzi: bello tagliare tasse, è l’obiettivo

0
394
Il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi

Giovani imprenditori di Confindustria, anche le parole di Squinzi terminano il 30mo convegno di Capri. A concludere sono stati il presidente dei GI, Marco Gay, il Ministro dell’Economia e delle Finanze, Pier Carlo Padoan e, per l’appunto, il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi. Il quale ha detto, a proposito della Legge di stabilità. “Tagliare le tasse è bello, soprattutto se sei dall’altra parte. È bello: deve essere l’obiettivo. “Io pago le tasse in 40 Paesi del mondo, oscillano dallo zero di Singapore al 56% in Italia. Ditemi voi se non è bene tagliare le tasse?”. “Spero che l’assalto alla diligenza in Parlamento non arrechi seri danni ad una manovra che nel complesso può essere considerata accettabile, comunque vicina al massimo che si poteva fare”, dice ancora il leader di Confindustria ai giovani imprenditori. Un solo rilievo: “Anche io pensavo che si potesse fare di più sul Sud”. Con il giudizio dei giovani imprenditori “se ci sono, le differenze sono minime”. “Non dobbiamo dimenticare quali sono i vincoli di questo Paese: credo che si sia fatto molto nella direzione di quanto sia possibile. Onestamente non posso condannare questa manovra, anzi accoglie alcuni punti che come Confindustria avevamo trasmesso al premier ed ad alcuni singoli ministri”.

Print Friendly, PDF & Email