Campania, banda ultralarga in 16 aree industriali

0
358
Ad Expo si parla di banda ultralarga in Campania

Banda ultralarga, la Campania è stata la prima Regione italiana ad avviare il bando del Piano Strategico regionale, con un investimento pubblico di 176 milioni di euro, di cui 118 di finanziamento pubblico e 58 milioni a carico di Telecom Italia. La Regione è stata anche la prima del Paese ad aver completato il programma relativo alla realizzazione della rete di nuova generazione in fibra ottica per la banda ultralarga e favorire il raggiungimento degli obiettivi dell’Agenda Digitale Europea. Ad illustrare i risultati di questo intervento infrastrutturali sono stati, all’Expo di Milano, il portavoce del presidente della Regione Emilio Di Marzio ed il direttore Business di Telecom Italia Simone Battiferri. La copertura a banda ultralarga interesserà oltre un milione di unità immobiliari, 1423 sedi di amministrazioni pubbliche, 275 ospedali e sedi sanitarie, 562 scuole, 183 sedi delle forze armate, 16 aree industriali, e 2,8 milioni di abitanti. Sono 155, invece, i Comuni coinvolti nel progetto. “Si è trattato di uno straordinario successo di collaborazione tra pubblico e privato. Inizialmente l’intervento avrebbe dovuto coinvolgere 119 Comuni, 36 in meno”, ha detto il direttore Telecom Battiferri. Si realizzeranno un totale di 6,048 chilometri di rete in fibra ottica, utilizzando tecniche di scavo poco invasive ed a basso impatto ambientale. L’intervento consente di raggiungere complessivamente il 71% del territorio regionale. “Con grande soddisfazione oggi annunciamo il completamento degli interventi per la banda larga in Campania, è la prima regione ad aver raggiunto questo obiettivo. Questo risultato pone la nostra Regione all’avanguardia in Italia sul piano dell’innovazione tecnologica. Ne siamo orgogliosi, essendo questo uno degli obiettivi principali del programma dell’amministrazione De Luca per il rilancio del territorio campano”. Lo ha detto Emilio Di Marzio, portavoce del presidente della Regione Campania.

Print Friendly, PDF & Email