Caso Volkswagen, ennesima tegola

0
332

Caso Volkswagen, ancora una tegola per la casa automobilistica tedesca. Per 540mila auto diesel sarebbero infatti necessari cambiamenti tecnici che vanno oltre la sostituzione del software usato per violare le leggi antismog. Non sarebbe quindi sufficiente, come sottolineato dal ministero dei Trasporti tedesco, realizzare semplicemente un update del software per il controllo delle emissioni e dei motori per eliminare il problema della manipolazione dei gas di scarico. In ogni caso i richiami dei modelli Volkswagen ordinati dalla Motorizzazione tedesca Kba dovrebbero cominciare a inizio 2016. Ma i problemi per la casa automobilistica non finiscono qui. La Federazione tedesca delle associazioni dei consumatori ha infatti chiesto di compensare i clienti tedeschi vittime dello scandalo dei motori diesel truccati con voucher, come il gruppo farà anche negli Stati Uniti. Infine, è stato declassato il rating del debito a lungo del gruppo Volkswagen a BBB+, da A, con outlook negativo. La decisione, si legge nella nota, riflette le questioni a livello di corporate governance, gestione e controlli interni messa in luce dalla crisi in corso relativa ai test sulle emissioni che coinvolgono fino a 11 milioni di vetture diesel.

Print Friendly, PDF & Email