Consiglio dei Ministri, misure per la “terra dei fuochi”

0
389
Il Governo Renzi e la Legge di stabilità

Oggi Consiglio dei Ministri. Confermate le misure sul dopo Expo, Giubileo, Terra dei fuochi e Bagnoli, tra le novità c’è una norma per salvare oltre 30 cantieri con finanziamenti a rischio revoca. Tra le opere interessate figurano il nuovo tunnel del Brennero, l’ asse autostradale Trieste-Venezia, il corridoio ferroviario adriatica da Bologna a Lecce e anche la tratta Colosseo-Piazza Venezia della linea C della metro di Roma, il completamento della linea 1 metro di Napoli, la tranvia di Firenze e un adeguamento della Salerno-Reggio Calabria. In particolare si interviene sul decreto sblocca-cantieri 133 del 2014 prevedendo che le condizioni di canteriabilità si realizzano quando gli adempimenti indicati dai decreti delle Infrastrutture vengono completati entro il 31 dicembre dell’ anno in cui le risorse sono effettivamente disponibili. Due gli interventi sul sociale: 50 milioni per finanziare il servizio civile e soprattutto la possibilità per le amministrazioni di fronteggiare l’ emergenza abitativa recuperando immobili che risultano invenduti alle aste giudiziarie. In direzione Mezzogiorno potrebbero arrivare 50 milioni per il risanamento dell’area di Bagnoli per avviare i primi interventi dopo la nomina del commissario Salvo Nastasi. Un colpo di acceleratore potrebbe arrivare anche per le bonifiche delle aree inquinate nella cosiddetta “Terra dei fuochi”. Lo stanziamento per il Giubileo di Roma dovrebbe essere di almeno 150 milioni.

Print Friendly, PDF & Email