Campania, De Luca: i Cinque Stelle li manderei a casa

0
262
De Luca
Vincenzo De Luca

Campania, “risponderei molto volentieri, se non altro per mandarli casa”. Così il Governatore Vincenzo De Luca, a margine del convegno sulla dieta mediterranea al Suor Orsola Benincasa, alla domanda di commentare la richiesta del Movimento Cinque Stelle di sue dimissioni. “Ma c’è un milione di cittadini campani che non è appassionato alle sceneggiate”, prosegue il presidente . “Oggi abbiamo avuto un esempio concreto di quello che ci differenzia. Al di là dell’episodio sgradevole di aver interrotto anche il ricordo di 129 morti in Francia, tra cui un’italiana, al di là dell’aggressione alla presidente del consiglio regionale, registriamo il fatto che nonostante le sceneggiate, abbiamo approvato la legge importantissima sul ciclo delle acque”.  “Abbiamo fatto un mezzo miracolo e recuperato un’iniziativa molto bella ad Expo. Siamo riusciti nell’ultimo mese a mettere in piedi questa settimana della valorizzazione delle produzioni di eccellenza della Campania. Credo che sia stata un’operazione di grande rilievo”. Ed ancora: “Per noi dieta mediterranea non significa solo tutelare beni enogastronomici ma valorizzare il modo di vivere”. “La mia missione è di cambiare tutto in Campania, qualcuno forse non lo ha ancora capito e quando cominciamo a scoprire il nido di vipere qualcuno pensa di mandarcele contro”. “Non sono qui per farmi clienti o amici”, prosegue il numero uno di palazzo Santa Lucia, “ma per creare condizioni strutturali per dare lavoro a giovani campani che altrimenti non avranno più niente. Sono qui per bloccare l’emorragia, la fuga dei nostri ragazzi. La sfida è diventata vitale per il nostro territorio”. Parlando di fondi europei, il presidente sottolinea che “andranno concentrati in pochi interventi strutturali”, come le aree retro portuali e i collegamenti per aumentare la competitività del territorio.

Print Friendly, PDF & Email