Anche la Boldrini ricorda Antonella Russo

0
689
laurea alla memoria in Lingue e Letterature straniere ad Antonella Russo

Con un messaggio del Presidente della Camera, Laura Boldrini, si è aperta la giornata del conferimento della laurea alla memoria in Lingue e Letterature straniere ad Antonella Russo, studentessa di Solofra (Avellino) uccisa il 20 febbraio 2007 dall’ex violento convivente della madre che si è tenuta all’Università di Salerno. 12305608_1680823892192177_2119217839_nTra gli ospiti, anche Mara Carfagna, portavoce di Forza Italia alla Camera. “Il quadro normativo italiano è sicuramente avanzato, ma evidentemente c’è ancora qualcosa che non va perché troppe donne ancora continuano ad essere uccise”. “Non voglio fare polemiche in una giornata come questa – rimarca la Carfagna – ma dico che in Italia oggi manca un ministro per le Pari Opportunità, un Capo Dipartimento per le Pari Opportunità, un Direttore generale, quello dell’Unar, che ha il potere di gestire diverse decine di milioni di euro per finanziare progetti volti anche all’educazione nelle scuole come, ad esempio, la settimana contro la violenza che fu istituita nel 2009 e che quest’anno non si è svolta. Le istituzioni devono dimostrare che la lotta contro la violenza sulle donne è una priorità e come tale deve essere affrontata. È importante anche il ruolo della magistratura. Non mi stancherò mai di chiedere – aggiunge – che la magistratura applichi con il massimo del rigore le norme che il legislatore ha approvato in questi anni. Non bisogna sottovalutare nessun aspetto e nessun dettaglio”. “Mi ha scioccato la vicenda di Enza Aviano, la donna uccisa a Terzigno dall’ex convivente che lei aveva denunciato e che era stato incarcerato perché il gip lo aveva ritenuto personalità pericolosa. L’uomo era stato scarcerato soltanto dieci giorni dopo e questo ha fatto in modo che la uccidesse con ferocia. Queste misure – conclude la Carfagna – vanno applicate con severità e rigore altrimenti tutti gli sforzi del legislatore saranno vanificati”. 12312428_1680842298857003_550200502_nNel campus di Fisciano si è tenuto l’incontro dal titolo “Custodire la memoria per contrastare la violenza di genere”, alla presenza del Rettore Aurelio Tommasetti e della vice presidente del Senato Valeria Fedeli. Nel corso del convegno la cerimonia di conferimento della laurea ad memoriam ad Antonella. Il primo cittadino di Solofra Michele Vignola ha consegnato una targa ricordo al Rettore. “Sono contentissima ed emozionata, finalmente mia figlia si laurea – dice Lucia De Stefano -. Penso ai tanti sacrifici fatti da Antonella che, spesso, mi coinvolgeva, facendomi assistere ai suoi esami. Dedico questo riconoscimento a lei e a quelle donne che hanno visto interrotto, da una mano assassina, il loro percorso di studi”.

12325390_1680842312190335_932388054_n

Print Friendly, PDF & Email