Più incentivi alle aziende che innovano

0
342
Federica Guidi

Più fondi a chi innova. E’ la promessa del ministro dello Sviluppo economico Federica Guidi. “Non appena ne avremo disponibilità, potenzieremo ulteriormente il credito di imposta per la ricerca e lo sviluppo” ammette il ministro durante la sua intervista con il direttore del Sole 24 Ore Roberto Napoletano nel corso della prima tappa del “Viaggio nell’Italia che innova” a Bologna: “Nel governo c’è stata discussione in merito alla possibilità di incrementare i fondi per questa misure”, ha spiegato il ministro, ma alla fine almeno per il momento si è deciso di privilegiare altre misure, a cominciare dal taglio delle tasse, “ma appena ne avremo disponibilità noi continueremo su questo fronte”. Di misure a favore delle imprese però ce ne sono. Rilanciando la Sabatini bis (“oltre 7mila operazioni già finanziate”), adottando le misure di agevolazioni per i marchi e i brevetti con il patent box e ora nella nuova legge di stabilità mettendo sul piatto i super ammortamenti (con un’aliquota fiscale aggiuntiva sugli acquisti del 40% che fa salire il bonus al 140%). “E sul cantiere per le imprese il Governo non vuole fermarsi qui”, scrive Il Sole 24 Ore: a gennaio sarà licenziato l’atteso documento sulla manifattura 4.0, “con nuovi strumenti finanziari e di partecipazione pubblico privato per consentire anche alle Pmi di accedere ai mercati internazionali”. Secondo il ministro sarebbe utile “immaginare un beneficio” fiscale “più forte al Sud” per chi reinveste e ricapitalizza perché questo “fa bene al Paese e fa bene alle aziende che si irrobustiscono”.

Print Friendly, PDF & Email