A Natale un tetto anche per i cani dei clochard

0
274
Ad Arezzo un ricovero per i canid ei clochard nelle notti d'inverno
Ad Arezzo un ricovero per i canid ei clochard nelle notti d'inverno

Un tetto a Natale e nei giorni freddi non soltanto per clochard, ma anche per i loro cani. E’ Arezzo la città che assicura un ricovero ai randagi, con tanto di stallo e vitto. E’ grazie all’impegno di associazioni animaliste che un progett del Comune e della Caritas locale può assicurare accoglienza ai senzatetto che spesso si accompagnano a cani. Il progetto non prevede la semplice assistenza nelle notti invernali più fredde, ma una percorso di inserimento curato dai servizi sociali. Il ricovero è stato allestito nei locali Caritas di via Padre Caprara, in città. “Al momento ad Arezzo ci sono circa 20 senzatetto, se le richieste dovessero aumentare troveremo il modo di far fronte – ha spiegato l’assessore comunale, Lucia Tanti -. In questo contesto la Caritas mantiene un ruolo di primo piano, ma abbiamo deciso di coinvolgere anche altre associazioni e già hanno aderito numerosi volontari che si occuperanno di assistere i senzatetto nelle notti che trascorreranno al centro. Inoltre, ci sarà un servizio di vigilanza privata che farà dei passaggi nei locali di via Padre Caprara ad Arezzo. Non si tratta di un presidio ma di un’operazione tranquillità per gli ospiti, i volontari e per la stessa città”. L’accordo prevede anche un servizio di accoglienza per i cani. Inoltre, ha spiegato sempre l’assessore, “le associazioni animaliste si sono messe a disposizione e i cani trascorreranno la notte al canile comunale, dove avranno nutrimento e un posto al caldo, per poi essere ripresi la mattina dopo dai proprietari”.

Print Friendly, PDF & Email