Pompei, visite al +56%: boom per le nuove domus

0
455
Le 6 nuove domus di Pompei

Quasi sei mila visitatori nel giorno di Santo Stefano, oltre settemila domenica 27 dicembre e più di 6 mila 200 nella giornata del 28. A Pompei è assalto alle nuove domus, con file ovunque e un fiume di visitatori che ha invaso in questi giorni di festa la via dell’Abbondanza, dove si affacciano le sei abitazioni appena restaurate, inaugurate la Vigilia di Natale dal premier Renzi. “Veramente tanta gente, ma non abbiamo avuto problemi, c’è stato un turismo molto civile e ordinato”, commenta soddisfatto all’Ansa il soprintendente Massimo Osanna. Il confronto con il 2014, che pure era stato un anno in crescita per il sito archeologico campano, dimostra un incremento di visite rilevante, con un ricco 56% in più, in particolare, per la giornata del 27 dicembre, seguito da percentuali di tutto rispetto anche per il 28 (+29% con 6.216 visitatori contro i 4.824 del 2014) e per il 26 dicembre (+15% con 5.892 visitatori contro i 5.163 del 2014) Folla dappertutto, soprattutto nella strepitosa Fullonica di Stephanus, il grande laboratorio per il lavaggio e la tinteggiatura dei tessuti. E file ordinate di persone davanti a tutti gli ambienti appena riaperti al pubblico. Anche se al momento, riferisce Osanna, la domus più gettonata, sembra essere quella di Paquius Proculus con le scritte elettorali sulla facciata e gli strepitosi pavimenti colorati delle sue stanze. Qui, proprio per la delicatezza dei mosaici appena restaurati, i visitatori devono seguire una sorta di percorso guidato su stuoie e il monitoraggio all’ingresso è particolarmente attento per evitare assembramenti eccessivi.

Print Friendly, PDF & Email