Acqua, asse Irpinia-Sannio contro i privati

0
315
Rapporto Istat
Acqua, allarme in Campania

Asse Irpinia-Sannio per gestire il servizio idrico in Campania. Stamane vertice a Palazzo Caracciolo tra il presidente Domenico Gambacorta, il Presidente della Provincia di Benevento, Claudio Ricci, i sindaci di Avellino e Benevento Paolo Foti e Fausto Pepe e il Commissario Straordinario dell’Ato 1 “Calore-Irpino” Giovanni Colucci. Le parti si ritroveranno lunedì a Benevento con l’obiettivo di continuare a lavorare sull’ipotesi Alto Calore-Gesesa, le società che gestiscono il servizio idrico in provincia di Avellino e Benevento, affinché si arrivi a giugno con un progetto comune che possa spingere la Regione ad evitare un bando di gara che porterebbe ad un sicuro ingresso di una società privata. Non certo un’operazione semplice: una fusione tra Alto Calore e Gesesa è complessa da realizzare anche per gli ingenti debiti che l’Ente irpino si trova a dover gestire. Se il 4 giugno il Commissario si dovesse trovare di fronte ad una fusione delle due società potrebbe tranquillamente affidarle la gestione temporanea. E’ questo l’obiettivo che, almeno per il momento, sembra trovare tutti concordi.

Print Friendly, PDF & Email