Giovani e lavoro, ora l’Europa è più vicina

0
295
La conferenza stampa di presentazione del protocollo d'intesa tra Comune e "Luigi Amabile"

Giovani e lavoro, l’Europa è più vicina grazie al protocollo d’intesa, presentato ufficialmente, tra il Comune di Avellino e l’Istituto Tecnico Economico “Luigi Amabile”. L’amministrazione irpina, guidata dal sindaco Paolo Foti, si è dimostrata subito sensibile all’idea, molto importante ed innovativa, della scuola, in particolare della dirigente Antonella Pappalardo e della professoressa Serafina Trofa. Il consigliere comunale D'Argenio, la professoressa Trofa e la dirigente Pappalardo“E’ un modo per parlare di Europa ai giovani, per rilanciare l’idea di Europa stessa tra le giovani generazioni, quell’Europa che è in grado di offrire possibilità di lavoro ed un futuro”, spiega l’assessore ai Fondi Europei Arturo Iannaccone. Il progetto si articolerà in due momenti. La parte teorica consiste in lezioni, in tutto sei ore in aula, che i dirigenti dell’Ufficio Europa del Comune terranno presso la scuola, in particolare alle Quarte ed alle Quinte. Poi ci sarà la parte teorica che vedrà gli studenti effettuare un vero e proprio tirocinio presso gli uffici comunali. “I giovani riceveranno tutte le nozioni necessarie ad elaborare progetti utili ad ottenere i fondi europei – dice ancora l’assessore Iannaccone -. Logicamente, giovani formati ad hoc, potranno essere poi utili anche allo sviluppo del territorio, quindi ne beneficeremo tutti noi direttamente. Agli studenti faremo anche capire che l’Europa è una grande idea partorita da grandi uomini, soprattutto quell’Europa che non è solo rigore ma soprattutto crescita. Gli studenti partiranno dalle linee guida del nuovo programma europeo plurifondo e arriveranno a percepire come si presenta un progetto europeo”. sc2L’Istituto Amabile di Avellino si conferma una scuola particolarmente vicina alle esigenze del territorio. “Personalmente sono dirigente di quest’istituto dal 1° settembre del 2015 – dice Pappalardo – ma non ho dovuto fare altro che dare seguito ad un lavoro di apertura dell’Amabile nei confronti dell’esterno già molto avanzato. La nostra sfida è quella di accompagnare i nostri giovani verso il mondo del lavoro, fornendo loro tutti gli strumenti necessari. Questo protocollo va verso questa direzione e mi fa piacere che l’amministrazione di Avellino abbia subito colto l’importanza di questo progetto”. A questo progetto ha lavorato in modo intenso soprattutto la professoressa Serafina Trofa: “L’Europa e i fondi europei – dice – sono il presente ed il futuro per lo sviluppo dei territori. Dare ai giovani gli strumenti adeguati per essere competitivi su questi fronti, è di vitale importanza. I nostri studenti potranno acquisire una serie di competenze spendibili sul mercato del lavoro”. Il Comune di Avellino ha messo a disposizione dell’Amabile proprio l’ufficio direttamente coinvolto nella progettazione europea, oggi impegnato su progetti di vitale importanza, come “EuropaPiu” e l’Area Vasta. Proprio quest’ultimo progetto consentirà ai giovani, nella parte pratica, di lavorare non solo sui progetti del Comune di Avellino ma anche su quelli dei Comuni vicinori, come ricordano il Dirigente Fondi Europei Giovanni Iannaccone, il responsabile del Servizio Strategico Europa Goffredo Napoletano e i funzionari che terranno le attività di formazione Lorena Battista, Pina Cerchia, Francesco Cuozzo, Simona Filippuzzi.

Print Friendly, PDF & Email