Fca: Marchionne, Alfa a Pomigliano? Stiamo valutando

0
487
Sergio Marchionne
Sergio Marchionne

Ieri con i sindacati “abbiamo parlato dello sviluppo della rete industriale italiana: ovviamente se l’Alfa va, e dovrebbe andare, cominceremo ad occupare spazi. Pomigliano è uno stabilimento che ha una capacità di assorbire quelle vetture? Non lo so ancora, stiamo ancora valutando, ovviamente rientrerà in gioco in qualche maniera”. Lo ha detto il numero uno di Fca e Ferrari , Sergio Marchionne, replicando e chi gli chiedeva un commento sull’ipotesi di produrre vetture Alfa Romeo nello stabilimento di Pomigliano. Parlando a margine dell’inaugurazione dell’anno accademico dell’università di Modena e Reggio Emilia Marchionne ha poi aggiunto che “qua a Modena continuiamo a fare la 4C e vetture di quel calibro perché – ha concluso – è uno stabilimento molto particolare per vetture particolari”. “Al posto dei sindacati mi preoccuperei di più di quanta gente stiamo assorbendo nel sistema italiano. Adesso porteremo 200 persone tra Termoli e Verrone, assunzioni nuove. Poi 200 persone che verranno riassorbite in Mirafiori. Stiamo assumendo gente da una parte all’altra”. Marchionne ha replicato anche a chi gli chiedeva un commento sulla preoccupazione dei sindacati modenesi per il futuro dello stabilimento Maserati nella città emiliana. La casa del Tridente, ha aggiunto, “ha già delineato le sue attività produttive al di fuori di Modena, produce a Grugliasco e a Mirafiori con il ‘Levante’. Ovviamente – ha proseguito Marchionne – lo stabilimento di Modena non è mai nato per fare grandi volumi: quell’attività si può fare solo per vetture di un certo calibro, non potremmo mai costruire qui a Modena la ‘Levante’ perché non c’è la struttura per farlo, sarà condivisa tra lo stabilimento che produce e quello che lo progetta”. Quanto alle previsioni per la Maserati nel 2016, il manager italo-canadese si è limitato ad osservare: “Dipende da quante Levante riusciremo a vendere. Sta andando in produzione e andrà nella rete di distribuzione europea a maggio, andrà in America a fine estate. Io credo – ha concluso – che avrà una buona tirata”. Più o meno di 50 mila vetture?, è stato chiesto: “Meno di cinquantamila”.

Print Friendly, PDF & Email