Ingegneri: al via la due giorni dell’edilizia made in Irpinia

0
386
Antonio Fasulo, presidente Ordine degli Ingegneri di Avellino

Riqualificare gli edifici realizzati prima del terremoto. Renderli più sicuri ed efficienti, ma anche qualitativamente migliori, sotto ogni punto di vista. Saranno questi i temi trattati nel corso del convegno “Il riuso e il miglioramento della resistenza al sisma dei fabbricati in cemento armato costruiti prima del 1980” che si terrà domani, mercoledì 30 marzo, alle ore 15.30 ad Avellino presso l’Hotel de la Ville. Il convegno è organizzato da Ance (Associazioni Costruttori Edili), Ordine degli Architetti, Ordine degli Ingegneri e Federcomated Avellino. La tavola rotonda si preannuncia interessante, con gli interventi dell’assessore all’Urbanistica del Comune di Avellino, Ugo Tomasone; del presidente dell’Ordine degli Ingegneri, Antonio Fasulo; del presidente dell’Ordine degli Architetti, Fulvio Fraternali; del presidente dell’Ance, Giuseppe Scognamillo; del vicepresidente di Sercomated (la società di servizi di Federcomated, la Federazione dei commercianti di materiali edili che fa capo a Confcommercio) Gabriele Nicoli. Il convegno sarà chiuso dall’assessore ai Fondi Europei della Regione Campania, Serena Angioli, che annuncerà quali tipi di interventi intende adottare Palazzo S.Lucia in merito di riqualificazione sismica.  “Con il convegno di domani – spiega il presidente Fasulo – si apre una due giorni dedicata al mondo dell’edilizia ed alle opportunità ad esso legate che si concluderà con l’appuntamento di giovedì di Federcomated. Gli Ordini hanno deciso di fare rete nell’interesse dell’Irpinia”.

Print Friendly, PDF & Email