Fca: 5.000 lavoratori fermi rispetto ai 20.000 del 2013

0
310
Vola Fca ma non negli Usa
Mercato auto in crescita

Con la salita produttiva di Giulia e del Suv Levante i lavoratori inattivi nel gruppo Fiat potrebbero essere circa 5.000 rispetto ai quasi 20.000 del 2013. Lo dichiara il segretario nazionale Fim Cisl Ferdinando Uliano. Nel 2016 i contratti di solidarietà nel gruppo Fca interesseranno su 74.750 occupati mediamente 3.860 lavoratori. “A questi – spiega Uliano – potrebbero aggiungersi altri 2.300, se entro l’anno porteremo la solidarietà a Mirafiori e alla Pcma di Napoli”. Il segretario della Fim aggiunge che a Cassino “molto probabilmente a dicembre 2016 i 3.816 lavoratori non saranno più interessati dai contratti di solidarietà” e che “la salita produttiva della Giulia dovrebbe avere lo stesso effetto sullo stabilimento motori di Pratola Serra“. “L’obiettivo, per noi, rimane la piena occupazione entro il 2018, quindi non avere nemmeno il contratto di solidarietà per alcun lavoratore. Anche se già aver ridotto fortemente le situazioni di inattività trasformandole in maggiori tutele di rotazione e reddito per i lavoratori è un grande risultato”, sottolinea Uliano.

Print Friendly, PDF & Email