Aerospazio, centro di eccellenza in Campania: lavoro per 154

0
370

Per Invitalia oggi è il giorno della Campania. In mattinata, infatti, è stato firmato il Contratto di Sviluppo con il Polo Europeo Microfusioni Aerospaziali (PoEMA) per potenziare il settore aerospaziale e creare in Irpinia un centro di eccellenza per la tecnologia della microfusione a cera persa. Nel pomeriggio, dovrebbe toccare alla IIA di Flumeri. PoEMA è composto da dieci imprese, tra cui Ema, appartenente al Gruppo Rolls-Royce e leader mondiale nella produzione di componenti in superleghe ad altissima precisione per motori e turbine destinate al settore aeronautico, civile e militare, e alla produzione di energia elettrica. L’accordo è stato siglato a Roma da Domenico Arcuri, amministratore delegato di Invitalia, Otello Natale, amministratore delegato di EMA e Presidente di PoEMA, Agostino Di Nanni, amministratore delegato di Flame Spray, Umberto Lucietto, consigliere delegato di Ecor Research, Aquilino Carlo Villano, amministratore unico di OMI, Camillo Caiazzo, amministratore unico di REIM, Oreste Riccardo Natale, amministratore unico di Mosaico, Andrea Giorgio, amministratore unico di Tecnologica, Giuliano Funghi, amministratore unico di Aviotecnica, Lucia Patrizia Covino, amministratore unico di Strazza, Attilio Di Matteo, socio amministratore di Officine Di Matteo. L’investimento complessivo è di 33,1 milioni di euro, di cui 12,8 concessi da Invitalia. Il progetto prevede a regime 154 nuovi posti di lavoro. Il progetto industriale, che sarà completato entro la fine del 2017, riguarda la produzione di pale rotoriche e statoriche in superlega e la creazione o ristrutturazione degli impianti nel comune di Morra De Sanctis e Lacedonia (Avellino) e Acerra (Napoli). Ulteriori 6,5 milioni di euro, di cui 3,4 finanziati da Invitalia, saranno investiti in un programma di ricerca per creare un centro di eccellenza per la tecnologia della microfusione a cera persa e per sviluppare soluzioni innovative per l’intera filiera manifatturiera della rete di imprese. “Questa firma  – afferma Domenico Arcuri, amministratore delegato di Invitalia – conferma il nostro sostegno ai progetti di crescita dell’aerospazio in Campania e ai settori ad alto contenuto tecnologico. Nel 2013, proprio con Ema, avevamo siglato il primo Contratto di Sviluppo e oggi, dopo tre anni, ritengo significativo che un gruppo straniero come Rolls-Royce continui a investire nel Sud”. “Il nuovo Contratto – osserva Otello Natale, presidente di PoEMA – consentirà lo sviluppo dell’intera filiera produttiva, allargando le gamma di competenze e dell’occupazione qualificata in Campania. Ritengo che a breve si uniranno alla rete di imprese PoEMA altre aziende qualificate, anche di provenienza estera”.

Print Friendly, PDF & Email