Famiglie, prestiti in aumento: riparte il credito

0
346

Domande di prestiti in aumento, le famiglie sembrano recuperare fiducia. Secondo il Barometro Crif, a marzo si è registrato un incremento del +5,1% rispetto lo stesso mese dell’anno scorso. Si chiude con un segno positivo anche il terzo mese del 2016, che porta la domanda complessiva nel I trimestre dell’anno a registrare un +9%. L’analisi di Crif mette a confronto anche l’andamento della domanda di prestiti personali e quella di prestiti finalizzati. Anche nel I trimestre dell’anno in corso il numero di richieste di prestiti finalizzati all’acquisto di beni/servizi (quali auto e moto, arredo, elettronica ed elettrodomestici, ma anche viaggi, spese mediche, palestre, ecc.) ha visto una crescita estremamente vivace, con un eloquente +17% rispetto lo stesso periodo del 2015. Per i prestiti personali, invece, malgrado marzo si sia caratterizzato per un segno positivo (+1,4%) dopo una sequenza di variazioni negative, il primo trimestre dell’anno in corso ha complessivamente visto il numero di domande presentate agli istituti di credito scendere ulteriormente, seppur con un contenuto -0,2% rispetto al corrispondente periodo 2015. Infine, dall’ultima rilevazione di Crif emergono segnali incoraggianti anche relativamente all’importo medio richiesto, attestatosi nel I trimestre 2016 a 8.548 euro per l’aggregato di prestiti personali più finalizzati, contro gli 7.950 euro del pari periodo 2015. Scendendo maggiormente nel dettaglio, l’importo medio dei prestiti finalizzati richiesti nel corso del I trimestre 2016 è stato pari a 5.509 euro, in crescita del +9,2% rispetto al 2015. Per i prestiti personali, invece, la media nei primi tre mesi dell’anno è aumentata a 12.651 euro rispetto ai 11.298 euro del corrispondente periodo 2015 (+12% rispetto al 2015).

Print Friendly, PDF & Email