Renzi a Pietrarsa: 1 mld per rilanciare i beni culturali

0
244
Renzi e Franceschini

Matteo Renzi torna a Napoli dopo solo due giorni. Prima un blitz al Museo di Capodimonte e poi gli stati generali del Turismo a Pietrarsa.  “Se sei a Napoli e non vai al Museo di Capodimonte devi sentirti in colpa; dice il premier. “Il turismo sta andando meglio dello scorso anno. Non si può però ripartire facendo solo un elenco di buoni propositi Serve un racconto, uno storytelling, c’è racconti Italia e come si può uscire dalla crisi”. Poi, un dato: “La provincia di Bolzano fa più turisti stranieri dell’intero Mezzogiorno: ciò è inaccettabile, visto il mare della Calabria e della Sicilia, la bellezza della Basilicata. La verità è che manca il racconto: c’è un difetto di comunicazione. Serve un’azione comune che racconti Italia. Non è il turismo da crociera, congressuale o sportivo: in Emilia Romagna fanno numero perché c’è strategia sul turismo che qui manca”.

Matteo Renzi a Pietrarsa
Matteo Renzi a Pietrarsa

Renzi continua: “Abbiamo stanziato un miliardo di euro sui beni culturali. Vi parlo con il cuore in mano: dobbiamo smettere di raccontare l’Italia come un Paese in cui le cose non vanno. Sono trenta anni che lo facciamo, un atteggiamento negativo e costante. È evidente che alcune cose vanno cambiate. Il nostro è un Paese che mi fa venire i brividi dalla bellezza. Il punto è che manca l’educazione al racconto. Serve una strategia di comunicazione che implica tornare ad avere orgoglio di essere italiani”. Davanti ad una vasta platea, Renzi dice ancora: “Se continuiamo a dire che fare le cose all’italiana significa farle male non saremo credibili per il rilancio del turismo in Italia. Il turismo riparte se prendiamo consapevolezza di quello che noi siamo.

Print Friendly, PDF & Email