Bper: rileva controllo Cari Saluzzo, operazione da 35,3 mln

0
240

La Bper conquista il controllo della Cassa di Risparmio di Saluzzo. L’istituto modenese è salito dal 31 al 78% della banca piemontese rilevando una parte della quota in mano alla Fondazione per un corrispettivo di 35,3 milioni di euro. La Cassa di Risparmio di Saluzzo è una storica banca locale, costituita nel 1901, che attualmente opera mediante una rete distributiva di 27 sportelli localizzati nelle province di Cuneo e di Torino. A fine 2015 registrava un totale attivo di circa 1 miliardo e impieghi per circa 638 milioni. Per il Gruppo Bper l’operazione è coerente con la strategia, perseguita sin dall’acquisizione della partecipazione di minoranza nella Cassa risalente ad inizio 2006, di rafforzare la propria presenza in Piemonte, anche attraverso operazioni di crescita per linee esterne mediante il coinvolgimento di realtà locali fortemente legate al territorio di storico radicamento. L’operazione, che segue quella già realizzata con la Cassa di Risparmio di Bra ad inizio 2013, consentirebbe di dare impulso al citato progetto, facendo nascere un “polo regionale” del Gruppo, costituito da 55 sportelli in totale assenza di sovrapposizioni, stante la piena complementarietà delle rispettive reti distributive.

Print Friendly, PDF & Email