Camera Commercio, in Campania fusione a tre

0
255

Mentre si avvicina la seconda convocazione del consiglio generale della Camera di Commercio di Avellino, prevista per domani alle 16.30 – chiamato ad eleggere il nuovo presidente in sostituzione del decaduto Costatino Capone – si fanno sempre più insistenti le voci che disegnano il futuro delle Camere di Commercio in Campania. Stando ai rumors, in Campania potrebbero rimanere due Camere di Commercio, invece delle cinque oggi esistenti. Si dovrebbero unire Napoli e Caserta. Ma la vera novità è l’unione non solo tra Avellino e Benevento. Infatti, dovrebbe nascere una Camera di Commercio unica che vedrebbe insieme gli enti camerali di Salerno, Avellino e Benevento. Potrebbe essere la Camera di Commercio delle aree interne. Ovviamente ancora nulla è definito. La situazione è ancora un po’ ingarbugliata, soprattutto perché, a quanto pare, non solo la Camera di Commercio di Avellino non ha un presidente ma, a breve, potrebbe accadere la stessa cosa anche a Benevento, visto che l’attuale presidente, Campese, dovrebbe candidarsi alle prossime elezioni amministrative di giugno. Ovviamente, la carica di consigliere comunale, eventualmente Campese dovesse essere eletto, è incompatibile con quella di presidente della Camera di Commercio.

Print Friendly, PDF & Email