Pensioni: quanto e quando. L’Inps informa

0
222
inps
Inps

Inizieranno ad arrivare domani le prime delle 150.000 ‘buste arancioni’ inviate dall’Inps per informare gli italiani su quando andranno in pensione e soprattutto con quanto. Il dibattito sul sistema previdenziale continua intanto ad essere centrale e Matteo Renzi, sollecitato da una cittadina durante i festeggiamenti del 25 Aprile, spiega che al momento non prende impegni sull’aumento delle minime. Questo anche se lo stesso premier aveva anticipato l’intenzione di destinare il bonus di 80 euro proprio ai pensionati. Intanto, come detto, l’Inps fa i calcoli: da domani 150mila italiani inizieranno a trovare nella buca delle lettere l’ormai nota ‘busta arancione’ e a scoprire quindi tra quanti anni potranno lasciare il lavoro e soprattutto su quanto potranno contare come assegno mensile. Magari non tutti saranno ‘felici’ di scoprire che, ad esempio, la loro ‘anzianità’ non sarà rosa e fiori. Ma l’Inps punta proprio a rendere tutti ‘edotti’ della propria situazione finanziaria futura. Quindi magari qualcuno potrebbe decidere di ‘integrare’ con una pensione privata. L’annuncio delle prime spedizioni è stato confermato nei giorni scorsi proprio dall’istituto guidato da Tito Boeri in un tweet in cui appunto si annunciava l’avvio delle spedizione delle prime 150mila lettere con la simulazione standard dell’assegno futuro e della data di uscita. Le buste, spiegavano dall’Istituto, saranno inviate su tutto il territorio nazionale, senza regioni o comuni pilota, per rendere il più capillare possibile la loro diffusione. Sempre dall’Inps spiegavano che per la consegna della gran parte di questo primo ‘pacchetto’ bisognerà aspettare appunto i giorni successivi al weekend del 25 aprile.

Print Friendly, PDF & Email