Malzoni, saranno pagati gli stipendi. Aumento di capitale

0
102
Carmine Malzoni

Saranno pagati oggi gli stipendi di marzo ai lavoratori della Casa di Cura Malzoni-Villa dei Platani dopo lo sciopero (adesione al 79%) dello scorso 29 aprile. Ma non è solo questa la notizia comunicata questa mattina dai vertici dell’azienda alle organizzazioni sindacali. Infatti, nella mattinata è stato sottoscritto il contratto con l’Asl che entro 10 giorni garantirà il pagamento di tre fatture arretrate e quindi incassi superiori ai cinque milioni di euro e nella giornata di ieri il socio Neuromed ha proceduto ad un bonifico di 500 mila euro in conto aumento di capitale. Infime, nei prossimi giorni verrà convocato l’incontro sulla organizzazione del lavoro che il sindacato chiede dallo scorso 8 ottobre. Positivo il giudizio delle organizzazioni sindacali che sottolineano come quanto comunicato dall’azienda è il risultato della mobilitazione dei giorni scorsi che ha costretto tutti gli interlocutori della vicenda (azienda, Asl, commissari giudiziali) ad assumere responsabilità importanti anticipando di almeno 3 giorni quanto comunicato nel corso della riunione in Prefettura. “La lotta dei lavoratori ha acceso un faro su un una vertenza che rischiava di trascinarsi in periodici tavoli senza risultati e che oggi, invece, dà nuove prospettive per una struttura che deve continuare ad essere una eccellenza per questa provincia e per questa regione”, affermano Fp Cgil, Cisl Fp, Ugl, Nursind. Resta proclamato lo stato di agitazione (con l’anticipazione di altre 48 ore di sciopero) in attesa di verificare il mantenimento degli impegni assunti questa mattina tanto sul pagamento degli stipendi quanto sull’incontro relativo all’organizzazione del lavoro.

Print Friendly, PDF & Email