Alenia a Pomigliano taglia premi produttività

0
236

L’Alenia di Pomigliano d’Arco ha deciso di tagliare il premio di produttività dei lavoratori “da erogare il mese prossimo, perché l’impianto è giudicato il meno performante del gruppo”. La denuncia arriva dal consigliere regionale della Campania del Movimento 5 Stelle Valeria Ciarambino, presidente della Commissione Trasparenza, che “ha raccolto le proteste degli operai dello stabilimento che produce le fusoliere del velivolo regionale Atr”. “Ci preoccupa questa decisione. Il contributo economico riconosciuto ai lavoratori sarà il più basso dell’intera azienda aeronautica nazionale – sottolinea – un comportamento che ci lascia perplessi e accresce le nostre preoccupazioni sulla volontà di progressivo indebolimento delle realtà produttive campane”. “Il M5S a febbraio ha proposto e fatto approvare all’unanimità in Consiglio regionale una mozione che impegna la Giunta a chiedere l’istituzione di un tavolo presso il ministero con Finmeccanica perché si parli e si realizzi un vero piano industriale, di investimenti e nuovi programmi per i siti dell’aeronautica campana – sottolinea – la stessa Regione Campania doveva mettere in campo nell’ambito della programmazione 2014-2020 piani concreti per il rilancio del comparto aerospaziale”. “Constatiamo nonostante rassicurazioni generiche e contraddittorie – spiega – che nulla di concreto e misurabile è stato fatto per il comparto campano da parte della Regione Campania”. “A tal proposito abbiamo presentato un’interrogazione rivolta all’assessore alle Attività produttive – sottolinea – dove chiediamo quali provvedimenti sono stati adottati rispetto alla nostra mozione, per quali motivi i siti del Meridione sono stati relegati al solo aspetto manifatturiero rispetto alle divisioni del Nord, per quale motivo i progetti di Finmeccanica sono orientati alla riduzione dei siti del Meridione, e quando la Regione Campania ha intenzione di promuovere gli ‘Stati generali per le politiche dell’Aerospazio”. “La Regione Campania deve mettere in campo, senza tentennamenti, ogni sforzo – conclude Ciarambino – per tutelare, valorizzare e salvaguardare i siti aerospaziali campani, vere eccellenze della nostra industria campana”.

Print Friendly, PDF & Email