Innovazione: la bici del domani è made in Sud

    0
    273
    Qualità della vita: Rapporto
    Innovazione

    Un dispositivo per la sicurezza della bicicletta (sia in strada che ferma in sosta e a rischio ladro), una app per la diagnosi precoce del melanoma e un servizio che rende ancora più efficiente la scatola nera in caso di incidente stradale. Sono queste le idee delle start up innovative del Mezzogiorno che al motto di «II successo è impresa, la tua» sono state premiate da Think4South, il programma d’innovazione di Groupama Assicurazioni realizzato in partnership con Luiss Eniabs, STMicroelectronics e Swiss Re, riservato alle start up del Sud Italia. Bikeeper, una start up catanese che geolocalizza subito e in maniera molto precisa la bici aiutando così il suo proprietario sia in caso di incidente che di furto, sì è aggiudicata il primo posto del Think4South. Secondo classificato BDermoscopy App, un progetto che mette l’innovazione e la tecnologia a disposizione della diagnosi precoce del melanoma; terzo classificato SURPaSS, un dispositivo che rende ancora più incisivo ed efficiente l’utilizzo delle scatole nere montate sui veicoli. Yuri NarozniakL’iniziativa ha coinvolto nove regioni del Centro-Sud: Lazio, Sicilia e Puglia le più partecipative, poi Campania, Calabria, Abruzzo, Sardegna, Basilicata e Molise. «Aiutare le giovani aziende a crescere è una delle prima missioni che l’industria che c’è già deve avere per potersi garantire un futuro solido», ha detto Marco Gay, presidente dei Giovani industriali di Confindustria. «Siamo orgogliosi di contribuire allo sviluppo dell’imprenditoria del Paese e in particolare al Sud», ha detto Yuri Narozniak, vicedirettore generale di Groupama Assicurazioni.

    Print Friendly, PDF & Email