Finanziamenti Pmi, i minibond la fanno da “padroni”

0
141

Anche questo trimestre i minibond si confermano leader dei finanziamenti delle Pmi: il nuovo minibond da 15 milioni di GPI, tra i principali operatori in Italia nel settore dell’information technology per la sanità e per il sociale; un milione di euro quotato da Boni Spa e un collocamento da 8milioni di euro di Yatchtline Arredomare 1618; solo per citare tre delle tredici emissioni dell’ultimo periodo.  Il Barometro Minibond: Market Trends, il documento redatto da MinibondItaly.it e da Epic SIM illustra i dettagli delle emissioni degli ultimi tre mesi e fa un quadro preciso della situazione del mercato ExtraMot Pro ad oggi.

Raggiunto il numero di 177 emissioni sul mercato ExtraMOT Pro per un controvalore superiore a €6,8 Mld. In riferimento alle emissioni di taglio inferiore a €50M in questo secondo trimestre si è osservato una diminuzione del numero e una netta riduzione dei volumi rispetto al trimestre precedente: l’effetto è dovuto a 4 minibond con taglio inferiore al milione di Euro, quasi tutti short-term (con scadenza inferiore all’anno). Con volumi trimestrali così ridotti, l’emissione di LKQ Italia da €35 M€ fa sì che il settore Industrials registri il maggior incremento percentuale del periodo.

Permane una spiccata concentrazione delle emissioni nelle regioni del Nord Italia

L’identikit aggiornato del minibond sotto €50 M è il seguente:

Taglio medio €9,1 M

Scadenza media: 5,7 anni

Struttura del rimborso: 46% bullet (tutto a scadenza) / 54% con piano di ammortamento

Cedola media annua: 5,40%

Fatturato medio emittente: €90,7 M.

Print Friendly, PDF & Email