Borse, le banche affondano Milano

0
447
Milano in rosso

Borse, le banche affondano Milano. Sulle Borse europee pesano l’onda lunga degli stress test e il tonfo della tedesca Commerzbank che, dopo avere rivisto al ribasso le stime per il 2016, ha chiuso in perdita dell’8%. Tutte le piazze del Vecchio Continente hanno chiuso in rosso. Madrid e Milano (-2,7%) sono state le peggiori. Piazza Affari è stata appesantita dagli istituti di credito (-5,98 l’indice di settore), con raffiche di sospensioni al ribasso. C’è stato il tonfo di Mps, che ha ceduto il 16% a 0,26 euro, scendendo sotto i minimi registrati nei primi giorni di luglio. Sono scivolate anche Bper (-12%), Bpm (-10,2%), Banco (-10,1%). Sulla scia di un’ipotesi di ricapitalizzazione, Unicredit ha perso un altro 7,1% a 1,84 euro, dopo il tonfo del 9,4% di ieri. Nel giorno della semestrale, Intesa ha contenuto le perdite (-3,7%).

Fuori dai bancari, hanno guadagnato Campari (+4,6%) e Ferrari (+2,5%), mentre ha ceduto Ferragamo (-3%). Male Fca (-4,3%), Cnh (-4,2%) ed Exor (-4,2%). Ancora una giornata negativa per Mediaset (-2,85% a 2,59 euro), che ha corretto i minimi dell’ultimo anno e mezzo. Rcs ha ceduto l’1,7% a 0,80 centesimi.

Print Friendly, PDF & Email