Prezzi in calo del 25%: viaggiare in autobus conviene

0
308

Prezzi in calo del 25%: viaggiare in autobus conviene. In Italia il mercato degli autobus a lunga percorrenza è sempre più movimentato e competitivo, non solo per le aziende d’autobus nazionali, ma anche per i numerosissimi passeggeri e pendolari. Per introdurre una trasparenza maggiore sull’evoluzione del mercato italiano degli autobus a lunga percorrenza è stato analizzato l’andamento del settore in collaborazione con il Laboratorio di Politica dei Trasporti Traspol del Politecnico di Milano. Dopo un’evoluzione significativa negli ultimi due anni e l’entrata di alcuni competitori internazionali sul mercato italiano si sono create nuove possibilità nel settore, non solo per le aziende di autobus, ma anche per i passeggeri. Secondo i dati di CheckMyBus la richiesta di viaggi low cost è in forte crescita, ecco perché alcune compagnie internazionali hanno tentato il successo anche in Italia, come ad esempio FlixBus, OUIBUS e Hellö. FlixBus, l’autolinea tedesca è riuscita a collegare molte parti dell’Italia in poco tempo, partendo da nord e raggiungendo rapidamente numerose destinazioni in tutto il sud. L’autolinea francese OUIBUS, invece, ha iniziato ad offrire collegamenti verso il nord-est, mentre la debuttante azienda d’autobus a lunga percorrenza austriaca di nome Hellö, e’ partita direttamente con collegamenti verso Trieste, Bolzano, Venezia e Milano. A seguito di questi cambiamenti molte compagnie italiane hanno provveduto anch’esse ad offrire collegamenti a prezzi più convenienti, aumentando il numero di tratte e migliorando i loro servizi di vendita.

Print Friendly, PDF & Email