Taglio Ires: aiuto per le grandi imprese

    0
    290
    Matteo Renzi

    Il taglio dell’Ires, che dovrebbe scattare nel 2017, consentirà di risparmiare 4,1 miliardi di euro. A beneficiare dell’intervento saranno le grandi imprese. E’ quanto afferma Cgia, che ha fatto i conti per capire quali potrebbero essere gli effetti del taglio dell’imposta sui redditi delle società al 24%. La riduzione dell’Ires è prevista dalla legge si stabilità 2016 e oggi il presidente dei Consiglio, Matteo Renzi, ha confermato l’intenzione di tagliare le tasse sulle imprese. Attualmente l’utile delle società di capitali (spa, srl, cooperative etc.) e dei gruppi di società (società finanziarie e di investimento, società controllate e collegate, etc.) sono tassate con un’aliquota al 27,5%. Complessivamente, le aziende e i gruppi interessati da questa riduzione dell’Ires dovrebbero essere 628.000 circa: pari al 15% del totale delle imprese presenti in Italia. Questa sforbiciata di 3,5 punti percentuali consentirà a ogni società di capitali di risparmiare 4.143 euro all’anno, a ciascun gruppo. Il beneficio fiscale, invece, sarà molto più conveniente: ben 422.331 euro.

    Print Friendly, PDF & Email