Componentistica auto: export in aumento

0
216
Dati Anfia
Mercato auto a benzina in calo

Componentistica auto, export in aumento. Nel primo semestre 2016, le esportazioni hanno raggiunto quota 10,4 miliardi di euro, con una crescita dell’1% rispetto allo stesso periodo 2015. Il saldo della bilancia commerciale è positivo di 3,1 miliardi di euro, ma in calo del 5,4%. Secondo i dati diffusi dal Gruppo Componenti dell’Anfia, l’export verso i Paesi Ue vale 7,4 miliardi di euro (+4,6%) e pesa il 71,3% del totale (era il 68,7% un anno fa), con un avanzo commerciale di 2,1 miliardi (+4,6% sul saldo del primo semestre 2015).

L’export verso i Paesi Extra Ue è di circa 3 miliardi (-7,1%) con un saldo positivo di 957 milioni (1,2 miliardi a gennaio-giugno 2015). Al primo posto tra i Paesi di destinazione la Germania con oltre 2 miliardi (-0,6%) e una quota del 19,5% sul totale, seguita da Francia (11,5% di quota), Spagna (8,4%), Polonia (7%), Regno Unito (7%) – questi ultimi 3 Paesi in sorpasso sugli Usa rispetto a un anno fa – Usa (5,7%), Turchia (5,7%), Austria (2,4%) che supera il Brasile (2,3%), e infine Ungheria (2,3%). Il primo mercato asiatico è il Giappone – terzo mercato Extra Ue dopo Usa e Brasile – che, con 174 milioni di euro esportati, in crescita del 18% rispetto a gennaio-giugno 2015 e un saldo positivo di 60 milioni, supera la Cina (157 milioni di euro esportati, in rialzo del 5,3%, con un saldo negativo di 397 milioni). Seguono India (81,3 milioni di euro, -17,9%, con un saldo negativo di 18,8 milioni di euro) e Corea del Sud (76,5 milioni di euro, -19,8%, con un saldo positivo di 4,8 milioni di euro).

Print Friendly, PDF & Email