Pmi: start up di tre baresi premiata in Quirinale

0
283

Davide Sirago, 28 anni, Luigi Brigida, 30, e Alessio Germinario, 26, sono tre giovani talenti con laurea in informatica che hanno dato vita a Carepy, la start up che si candida ad essere il servizio digitale di riferimento per la gestione delle cure domiciliari ed il miglioramento dell’aderenza terapeutica. I tre giovani imprenditori sono stati ricevuti al Quirinale dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che ha conferito loro “il Premio dei premi” nell’ambito del prestigioso concorso nazionale per l’innovazione. La notizia è pubblicata oggi su “La Gazzetta del Mezzogiorno”. Carepy srl è nata a fine settembre 2014 da un’esigenza, il problema della gestione dei farmaci in casa e la difficoltà nel seguire in maniera corretta le terapie, soprattutto tra i malati cronici. Il sistema gestisce farmaci e terapie attraverso smartphone e tablet, con una applicazione connessa a un database che racchiude oltre un milione tra medicinali e parafarmaci. L’applicazione si interfaccia da un lato con il farmacista di fiducia, il quale gestisce le disponibilità e l’approvvigionamento dei farmaci, e dall’altro con il medico che controlla in corso d’opera le terapie e l’aderenza terapeutica. Il medico gestisce le prescrizioni e i piani terapeutici del paziente tramite l’applicazione Carepy, monitorando il ciclo di cura.

Print Friendly, PDF & Email