Sva Capaldo, i lavoratori: “Presto altre clamorose proteste”

0
316

Hanno protestato dall’alba di questa mattina, bloccando tir carichi di merce davanti ai depositi. E’ successo, come si sa, nella sede della ditta SVA Capaldo di Avellino. Circa 40 dipendenti, sostenuti dal sindacato autonomo Usb, hanno chiesto a gran voce l’applicazione del contratto nazionale di lavoro “e non quello firmato dalla Cisal che ci fa perdere circa 500 euro al mese”. “I lavoratori della SVA ditta Capaldo – aggiunge Enzo De Vincenzo, dell’esecutivo federale Usb – hanno incrociato le braccia per ristabilire le condizioni di legalità e i loro diritti all’interno dello stabilimento. Il blocco di stamattina, iniziato all’alba, – continua il sindacalista – è solo l’inizio di un percorso di lotta che ci vedrà protagonisti di ulteriori azioni”. Ed infatti già si preannunciano altre clamorose forme di protesta.

Print Friendly, PDF & Email