Inflazione in risalita, ripresa ancora lenta in Italia

0
151

Inflazione in risalita, ripresa ancora lenta in Italia. Le spinte deflative continuano ad interessare l’intero sistema dei prezzi ma già nei primi mesi del 2017 si prevede una ripresa dell’inflazione con una intensità piu’ marcata nella seconda parte dell’anno. Lo scrive l’Istat nelle Previsioni economiche 2016-2017. “La caduta dei prezzi risulta ancora rilevante per i prodotti importati (-1,7% in settembre) e relativamente piu’ contenuta per i prezzi alla produzione (-0,8% in settembre per il mercato interno) – fa notare l’Istat – Per i prezzi al consumo, dalla primavera si è registrata una inversione di tendenza anche se i tassi di variazione sono rimasti lievemente negativi (-0,2% il tasso annuo in ottobre in base all’indice per l’intera collettività)”. Per il 2017 risulteranno determinanti le condizioni di costo sui mercati internazionali delle materie prime, in particolare per l’approvvigionamento energetico. “Nel quadro di una ripresa dei corsi petroliferi – sottolinea l’Istat – il contributo all’inflazione della componente energetica è previsto diventare positivo. A questo si associa il deprezzamento contenuto del cambio dell’euro rispetto al dollaro che spingerà al rialzo anche i costi degli altri input importati. In assenza di accelerazioni significative dei salari e di ostacoli dal lato dell’offerta, le determinanti interne dei costi non indurranno pressioni inflazionistiche rilevanti nonostante un graduale recupero dei margini di profitto”.

Print Friendly, PDF & Email