Avellino choc, chiude anche l’Auser dopo 26 anni: 250 anziani a “spasso”

0
406

Un fulmine a ciel sereno ad Avellino: costretta a chiudere Auser-filo d’argento, associazione che si occupa di anziani e solidarietà, nata nel 1990. Dopo 16 anni, l’associazione Auser è  stata sciolta per “ mancanza di fondi”. La notizia viene diffusa dal consigliere comunale di Avellino, Francesca Medugno, che ha lavorato per l’Auser: “Chiusa, forse, perché  “qualcuno”  non si è  passato la mano per la coscienza  (forse una coscienza non ce l’ha mai avuta). Chiusa perché “qualcuno “non ha mantenuto la parola data, gli impegni presi. Chiusa  perché  “qualcuno “ che  continua a ergersi  paladino della giustizia, in realtà  è un “sepolcro imbiancato”. Mi dispiace per tutti i  soci, i simpatizzanti, gli assistiti, gli anziani, i volontari che da 26 anni hanno dato l’anima e  il cuore per questa grandissima associazione  presente  su tutto il  territorio nazionale. Mi dispiace per l’interruzione improvvisa dei ‘servizi” ai nostri nonni , per i ragazzi del servizio Civile, costretti ad interrompere un’esperienza che, sicuramente  li avrebbe arricchiti. Mi dispiace per tutti quei programmi già fatti e non più realizzati: il corso di Yoga, il torneo di burraco, il teatro, la socializzazione, le gite, le Terme a Ischia e…… Chiedo scusa a tutti , ma non ho potuto fare nulla di più di quello che ho fatto, per non far finire questa  bellissima Associazione. Dobbiamo dire grazie innanzitutto al fondatore dell’ Auser, Augusto Della  Sala e poi alla  combattiva e adorata Presidente Auser, Liliana Castellani che, fino all’ultimo respiro, ha lottato, combattuto  e amato  l’Auser. Ciao  Auser-filo d’argento di Avellino!”. Una testimonianza sicuramente bella ed emozionante, per un fatto che grida giustizia: oltre 250 anziani, da oggi, sono senza la loro associazione.

Print Friendly, PDF & Email