Avellino, poco decoro urbano in città: i consiglieri “interrogano”

0
339

Illuminazione pubblica, Orto botanico, Polisportiva, questi sono solo alcuni dei topic che hanno animato l’Aula Consiliare di Palazzo di città, questa mattina. Durante il question time sono intervenuti diversi consiglieri che hanno avuto modo di confrontarsi con i pochi assessori presenti. Il dibattito è stato aperto dalla consigliera Barbara Matetich che ha interrogato l’assessore alle Politiche Ambientali ed Energetiche Augusto Penna sui lavori di manutenzione presso l’Orto botanico di villa Amendola. “In un anno non sono state prese né misure né sono state effettuati sopralluoghi. Nel 2013 fu chiesto parere alla Soprintendenza su come intervenire ma non si è saputo più nulla”. L’assessore Penna ha spiegato che al momento non ci sono fondi destinati all’Orto e la manutenzione sarà introdotta nel prossimo bilancio pluriennale. L’assessore alle Politiche Ambientali ed Energetiche Augusto Penna è stato interpellato anche dalla Consigliere Francesca Di Iorio riguardo al problema delle deiezioni canine. “Ci sono strade imbrattate e questo è un problema di decoro urbano e igienico sanitario. C’è un’ordinanza del 2009 e poi una del 2012 che prevede che ogni padrone deve raccogliere le feci del proprio cane. Non ci sono più nemmeno i contenitori adibiti a raccogliere gli escrementi, mentre ci sono ancora i divieti nei parchi pubblici, che potrebbero essere revocati. Non servono divieti ma educare la cittadinanza. Chiedo che l’amministrazione faccia rispettare le regole”. L’assessore ha promesso la massima disponibilità nel far rispettare le leggi.  Il ritorno del consigliere Di Iorio sul canile “La Sfinge” chiuso dal 15 settembre, ha riacceso gli animi. L’assessore Penna è stato accusato di aver disatteso tutti gli impegni presi nell’ultimo Question Time, avvenuto lo scorso 8 novembre. “Mi promise che si sarebbe attivato immediatamente ma non lo ha fatto – afferma Di Iorio -. Qui parliamo di un canile chiuso per sovraffollamento e carenze strutturali, in cui c’è stata anche una fuga di cani. Paghiamo 55mila euro l’anno sulle certificazioni del canile stesso. Il contratto scade a fine mese e già a settembre sarebbe dovuto partire il nuovo bando. Noi, invece, non facciamo nulla”. Penna ha dichiarato di aver sollecitato più volte il corpo dei Vigili Urbani per recarsi presso il canile, mentre, per quanto riguarda il bando, il Settore Ambiente ha in predisposizione una gara per un numero limitato di mesi.   Dopo il suo intervento, l’assessore Penna ha lasciato la sala e la parola è passata, di nuovo, al Consigliere Barbara Matetich che ha interrogato l’assessore ai Lavori Pubblici Costantino Preziosi, in assenza del sindaco Foti e dell’assessore Gambardella, sulla realizzazione della statua a Piazza Libertà. “Con una delibera del 2014 viene approvato da questa amministrazione il progetto esecutivo di Piazza Libertà. Il 2% doveva essere destinato a questa scultura. La piazza non potrà essere collaudata finché non sarà stato pubblicato il bando a livello internazionale o almeno europeo. Altrimenti si dovrà versare il 5% alla sovrintendenza”. L’assessore Preziosi ha fatto sapere che a breve si comincerà a lavorare sul bando di gara. “Prima non potevamo impegnare nessuna somma perché non avevamo capitoli di spesa legati all’opera – spiega”.  L’intervento del Consigliere Matetich si è concluso con la richiesta del rispetto da parte dell’amministrazione della normativa in materia turistica. “Chi non ha una qualifica o un tesserino, non può svolgere il ruolo di guida turistica. Questo comportamento abusivo dovrebbe essere sanzionato – ha aggiunto il consigliere”. Anche il Consigliere Alberto Bilotta si è rivolto all’assessore ai Lavori Pubblici Costantino Preziosi sullo spostamento capolinea degli autobus interregionali presso il campo sportivo di Borgo ferrovia. “Si tratta di una zona molto trafficata e pericolosa. I pullman hanno delle difficoltà di manovra, non ci sono né pensiline né bagni pubblici. Si potrebbe spostare il capolinea presso la stazione – ha suggerito”. L’assessore ha fatto sapere che il piazzale del campo sportivo, attualmente, è l’unica scelta fattibile e presto sarà installata una pensilina. Il botta e risposta tra i due, successivamente, si è spostato sulla metropolitana leggera e sulla pubblica illuminazione. Sulla prima questione, il consigliere ha chiesto di aggiornare lo studio di fattibilità, poiché sono passi 17 anni dal primo piano, che risale al 1999. Sulla seconda, il consigliere ha richiesto un’illuminazione più consona per la città di Avellino. “Per quanto riguarda i globi del Corso, abbiamo deliberato la sostituzione e la Soprintendenza deve dare il proprio parere. Non appena lo avremo, anche a Corso Vittorio Emanuele saranno sostituiti i corpi illuminanti – ha risposto Preziosi”.  Il Consigliere Nadia Arace è stata l’ultima ad intervenire riproponendo la mancata adozione della “Carta dei Servizi”. La replica è arrivata dal vicesindaco Maria Elena Iaverone: “Mi ero già attivata per una ricognizione, presso ogni settore, al fine di comprendere l’esistenza delle Carte dei Servizi. Abbiamo ricevuto solo due risposte: dal dirigente all’Urbanistica e da quella degli Affari Generali. Non c’è un’inerzia da parte dell’Amministrazione. Attendiamo la risposta ufficiale dei dirigenti, dopodiché mi impegnerò affinché questo comune sia dotato di tutte le Carte necessarie”.  Arace conclude il question time interrogando l’assessore al Patrimonio Paola Valentino e l’assessore all’Urbanistica Ugo Tomasone sul mancato rispetto della Convenzione da parte della Polisportiva Avellino. L’assessore Valentino ha assicurato di aver provveduto all’immediata convocazione del concessionario onde ottenere chiarimenti. L’assessorato, inoltre, si è attivato per individuare un responsabile dell’attività di vigilanza. Intanto, si attende la copia della Polizza Fideiussoria al fine di verificare la sussistenza di clausole di rinnovo. “Le tariffe – ha concluso l’assessore Valentino – sono quelle stabilite così come dall’art. 18 della Convenzione e inoltre la Concessionaria mette in essere ogni anno progetti che coinvolgono alunni delle elementari”. Infine, l’assessorato ha individuato tre date utili, ai fini dell’istruzione del tavolo di confronto con la Polisportiva, ovvero: 28 dicembre 2016, 10 gennaio e/o il 18 gennaio 2017.

Print Friendly, PDF & Email