Brand Irpinia per vincere la sfida del vino

0
347
Evento a Lapio
Wine Tasting

Calici in alto per Lapio Wine Tasting, l’evento invernale dedicato al mondo del vino. Organizzato dal Comune di Lapio e dalla Proloco Lapiana in collaborazione con il Consorzio Tutela vini d’Irpinia, la manifestazione ha richiamato lo scorso week-end in Irpinia centinaia di visitatori. Assoluti protagonisti della due giorni il Fiano ed il Taurasi, due denominazioni docg per uno dei comuni di riferimento della produzione vitivinicola irpina e non solo. Sette le cantine presenti all’evento e visitate, nel corso della manifestazione, da centinaia di curiosi e appassionati: Colli di Lapio, Femia, Feudo Apiano, Filadoro, Rocca del Principe, Romano e Tenuta Scuotto.

Albero enologico a Lapio
Albero enologico a Lapio

Caratteristico anche il primo albero enologico realizzato in Italia ed in bella mostra nella suggestiva piazza del piccolo centro irpino, dove resterà fino al prossimo 6 gennaio. Un’idea innovativa e di grande impatto immortalata da centinaia di fotografie. Le tradizionali palle di Natale hanno lasciato il posto alle bottiglie delle cantine locali, utilizzate per addobbare l’albero interamente realizzato in legno. La presentazione dell’albero, avvenuta alla presenza dell’assessore regionale al Turismo Corrado Matera, ha di fatto aperto i festeggiamenti nel tipico borgo irpino, noto anche per alcune splendide chiese. Non sono naturalmente mancate le degustazioni, guidate dall’Onav di Avellino, ed in particolare dal delegato Giuseppe Iannone, ed i momenti di confronto sul futuro del settore in Irpinia.

La suggestiva ipotesi di un brand Lapio e le politiche di promozione da mettere in campo per veicolare le produzioni locali e l’intera Irpinia ben al di là dei confini provinciali e regionali sono state analizzate nel corso di un serrato confronto moderato da Gerardo Perillo del Consorzio Tutela dei Vini D’irpinia. Presenti all’incontro anche i giornalisti Antonella Amodio Writer presso doctorwine di Daniele Cernilli, Caterina Castiello di Gambero Rosso e Davide Gangi Direttore Vinoway. “L’Irpinia ha potenzialità straordinarie, ma – è stato rimarcato nel corso del confronto – ha bisogno di attività di comunicazione mirate che necessitano di grande unità di intenti e collaborazione tra i produttori della filiera”. Un input in linea con l’azione del Consorzio di Tutela presieduto da Stefano Di Marzo. “La nostra provincia è chiamata ad un salto di qualità che richiede massima condivisione sul territorio. L’interesse rivolto dalla stampa nazionale a quest’evento è la conferma della grande attenzione che c’è intorno la nostra provincia e le nostre produzioni di qualità”.

Print Friendly, PDF & Email