Sanità, a Nusco 17 dipendenti a rischio: scatta il sit in di protesta

0
390

17 dipendenti di una residenza sanitaria assistita rischiano di essere trasferiti dall’Irpinia in Piemonte, i diversi incontri tra l’azienda e la società non ha fatto venir meno quest’ultima dai suoi propositi di mettere in mobilità gli operatori. Accade a Nusco, dove la Kursana –subentrata a settembre alla Seriana 2000 – ha assorbito i 47 dipendenti impegnati nel servizio infermieristico, fisioterapetico e ausiliario. I sindacati avevano avanzato la proposta di ridurre a dodici il numero degli esuberi e di gestirli, per i prossimi tre mesi, attraverso il contratto di solidarietà. Un’ipotesi respinta dai rappresentanti aziendali. I sindacati – Fp Cgil, Fp Cisl, Uil Fpl e Ugl – hanno proclamato lo sciopero aziendale di 24 ore, dalle 8 del 14 gennaio alle 8 del 15. Giovedì dalle ore 9,00 alle ore 12,00 si terrà un sit-in di protesta all’esterno della struttura della Rsa di Nusco.

 

Print Friendly, PDF & Email