I tribunali assumono 800 cancellieri: 308mila candidati

0
543

308mila candidati per 800 posti. In tanti hanno risposto al bando del ministero della Giustizia per diventare cancelliere nei tribunali. Stipendio: 1.400 euro. E’come se tutti gli abitanti di Catania, o metà Genova, o quasi tutta Firenze, o persino una intera regione come il Molise, fossero in corsa per fare il cancelliere: 308.468 persone hanno presentato domanda per partecipare al concorso bandito dal ministero della Giustizia, dopo vent’anni, per 800 posti nel personale amministrativo degli uffici giudiziari italiani. Ancor più delle carenze di magistrati (comunque pur sempre circa mille su novemila), le scoperture negli organici del personale amministrativo pesano perché questi lavoratori sono la spina dorsale del sistema, senza i cui adempimenti di legge non «esiste» alcuna udienza celebrata o decisione prodotta dai magistrati nelle udienze e nei procedimenti. Ma su un organico teorico di 44.117 persone, ne mancano ben 9.815. Un deficit accumulatosi in 20 anni nei quali nessun governo ha arginato l’emorragia, anzi l’hanno tutti aggravata con il blocco del turn over per risparmi di bilancio.

Print Friendly, PDF & Email