Cigs a rischio all’ex Irisbus: è protesta

0
400
Cancelli ex Irisbus

Cassa integrazione a rischio all’ex Irisbus di Flumeri. La Cisl IrpiniaSannio punta il dito contro il ritardo dei finanziamenti da parte di Invitalia, e in particolare del provvedimento del Ministero del Lavoro per l’approvazione della cassa integrazione straordinaria per ristrutturazione dell’anno 2016. “Il decreto permetterebbe all’azienda – precisa il segretario della Cisl Irpinia-Sannio Mario Melchionna- di recuperare quanto già anticipato ai lavoratori nel 2016 e di realizzare senza alcun impedimento il percorso di ristrutturazione e reindustrializzazione già definito”.

Il prossimo 17 febbraio Del Rosso e il direttore generale Biagio Sisinni saranno nuovamente a Flumeri per incontrare i lavoratori e monitorare lo svolgimento delle attività avviate e di quelle già programmate come quella formativa, indirizzata a tutti i 297 lavoratori dell’azienda e finanziata dalla Regione Campania.

Print Friendly, PDF & Email