Camera di Commercio: prove di intesa

0
322
Oreste La Stella

Grandi manovre in corso per la nuova Camera di Commercio che nascerà sull’asse Irpinia-Sannio. In consiglio ci sono 33 seggi da distribuire tra le due province e, soprattutto, c’è da decidere il presidente dell’ente che nasce dalla fusione delle due realtà. Dopo l’8 febbraio dovrebbe essere noto il peso delle singole categorie, passaggio necessario per la successiva composizione del nuovo consiglio. A Benevento il presidente Antonio Campese è espressione di un’associazione di artigiani (Claai), mentre associazioni più grandi come Coldiretti e Confindustria si presenteranno dal commissario ad acta Luca Perozzi con il dato aggregato degli iscritti Avellino-Benevento. Dalle prime proiezioni è emerso che le associazioni dell’agricoltura dovranno dividersi 6 posti, stesso numero per il commercio. Cinque dovrebbero andare invece all’industria. Questi i numeri più consistenti. Chi sarà il nuovo presidente resta un rebus. Nè Campese nè l’irpino Oreste La Stella si sono formalmente candidati, anche se sembra scontato che faranno parte della partita, soprattutto se non dovesse uscire un terzo nome, un esterno in grado di rappresentare il giusto punto di equilibrio tra le due province.

Print Friendly, PDF & Email