Innovazione: modello Cina per la Campania

0
253
Accordo con la Cina
Innovazione

Innovazione: asse Campania-Cina. La Regione ha sottoscritto al quarto Business Forum Italia-Cina l’accordo di cooperazione con la Municipalità di Pechino per azioni congiunte nel campo dell’innovazione scientifica e tecnologica. Alla missione istituzionale ha partecipato Valeria Fascione, assessore all’Internazionalizzazione, Startup e Innovazione.

Gli obiettivi dell’intesa, firmata alla presenza del presidente Sergio Mattarella e di Xi Jinping, leader del Partito Comunista e presidente della Repubblica Popolare Cinese, sono quelli di ampliare la cooperazione tra imprese, startup, istituti di ricerca e università nei rispettivi territori e diffondere l’innovazione tecnologica. Industria culturale e creativa, Conservazione dei Beni culturali, Industria agroalimentare, Scienze della Vita e Aerospazio sono i cinque settori cardine individuati.

Con questo accordo, si legge in una nota, la Regione Campania “consolida e rilancia un azione importante nel campo dell’attrazione di investimenti e della cooperazione in ambito scientifico e tecnologico ponendosi agli occhi del gigante cinese come hub dell innovazione per le strategie di sviluppo basate sull’approccio one belt-one road”.

Le ricadute immediate saranno l’avvio di un ingresso di studenti e ricercatori cinesi in Campania, la creazione di Joint Research Labs, lo sviluppo di progetti di ricerca congiunti e un azione di supporto al soft landing per le pmi e le startup in Cina, all’interno dell incubatore della Tsinghua University, nel campus dello Zonguanchun Science Park, il parco scientifico e tecnologico più importante della Cina.

Print Friendly, PDF & Email