Università di Parma: Luca Abete professore ad honerem

0
366

Orgoglio irpino, orgoglio campano. All’inviato di “Striscia la Notizia” Luca Abete è stato conferito, all’Università degli Studi di Parma, il titolo di professore ad honorem in Linguaggio del Giornalismo nel corso di una cerimonia che si è svolta nell’aula Magna dell’ateneo. L’incontro è stato aperto dal rettore Loris Borghi che, dopo aver letto le motivazione del conferimento del titolo, ha consegnato a Abete la pergamena realizzata dall’artista Giorgio Tentolini. Comunicatore da sempre attento alla sperimentazione e ai nuovi media, Luca Abete ha legato la sua attività di inviato di “Striscia la Notizia” a temi e fatti di cronaca di grande rilievo e ha partecipato e continua a partecipare a iniziative di impegno sociale. In ambito universitario va senz’altro segnalato #NonCiFermaNessuno, progetto dedicato agli studenti. “È fonte di gioia per me ricevere il titolo di professore ad honorem. Rappresenta un altro tassello da aggiungere alla mia storia, un’altra esperienza da raccontare agli studenti italiani”. “Non ho inventato un linguaggio giornalistico, io sono l’interprete di un linguaggio nuovo che ha innovato la tv italiana grazie ad Antonio Ricci. Striscia la Notizia ha cambiato il modo di fare informazione: ha introdotto mezzi nuovi, pensiamo all’uso delle microcamere; ha inventato nuovi vocaboli, come attapirato che oggi figura come neologismo sul Treccani; ha dato voce a tutti introducendo le segnalazioni quando ancora si usava la segreteria e il fax per raccoglierle. In onda da 29 anni, ha dato vita alla redazione più grande del mondo: tutti gli italiani!”. “Dopo la splendida esperienza che abbiamo vissuto a Parma, non ci fermiamo, ma ripartiamo subito per il nostro viaggio: saremo a Lugo di Romagna per incontrare gli studenti delle scuola superiori. #NonCiFermaNessuno è un messaggio che non ha età!” ha concluso Luca Abete.

Print Friendly, PDF & Email