Lavori “irregolari”, imprenditori in manette per la Salerno-Reggio Calabria

0
359

Presunte irregolarità nella gestione di lavori di ammodernamento di un tratto dell’autostrada Salerno – Reggio Calabria, nei guai imprenditori e funzionari pubblici. La Guardia di finanza di Vibo Valentia ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 9 indagati, che devono rispondere, a vario titolo, dei reati di frode in pubbliche forniture, truffa aggravata ai danni di ente pubblico, attentato alla sicurezza dei trasporti, abuso d’ufficio e falso ideologico in atto pubblico. Sono in corso anche operazioni di sequestro preventivo di beni per un valore di 12.756.281,29 di euro, a carico di imprese e relativi rappresentanti legali coinvolti nelle indagini. Le imprese coinvolte nell’indagine sono destinatarie anche di una misura interdittiva disposta dal gip, che vieta alle stesse, per la durata di un anno, di stipulare contratti con qualsiasi pubblica amministrazione.

Print Friendly, PDF & Email