Il dirigente Ferrovie dello Stato: Avellino-Napoli anche in 70 minuti/VIDEO -Video

0
559

Il momento di approfondimento sul processo di internazionalizzazione di Ferrovie Italiane, organizzato da Rete Ferroviaria Italiana e da Cifi (Collegio Ingegneri Ferroviari Italiani), è stata l’occasione per colloquiare con un importante dirigente di Ferrovie dello Stato, l’ingegnere Modestino Ferraro. Il collegamento ferroviario da Napoli ad Avellino sembra riprendere il suo ritmo. Forse lento, ma certamente efficace

Dimostriamo che l’infrastruttura ferroviaria e il collegamento Avellino-Napoli è già esistente, quindi è sbagliato parlare di nuova realizzazione.  È in progetto l’elettrificazione della linea Avellino-Salerno-Benevento, presto operativa e percorsa da treni diesel che viaggeranno ad una velocità di 130 km/h . Ciò garantirà degli ottimi collegamenti, anche se Rete Ferroviaria dello Stato garantirà la manutenzione hardware della stazione e dei binari ma non si occuperà dei servizi, i quali dovranno essere garantiti dalla Regione Campania attraverso Trenitalia” .

Possiamo dire che la stazione ferroviaria di Avellino è moderna e tecnologica. Ma il presente e soprattutto il futuro quale sarà?

È certamente una stazione all’avanguardia e gli apparati montati nella stazione di Avellino sono stati istallati per garantire al massimo gli standard di sicurezza. Essendo una stazione che aveva ormai esaurito la vita utile, sono stati montati, pertanto, apparecchi di ultima generazione – compito portato a termine dalla Rete Ferroviaria – con particolare basso impatto ambientale.

Quindi si tratta adesso di volontà politica per far sì che Avellino diventi un nucleo importante in Campania?

Noi abbiamo posto le condizioni tecniche, poi ci sarà bisogno di domanda di trasporto – e la città di Avellino ne necessiterà certamente essendo vicina anche all’Università di Salerno e di Benevento – ma aspetto fondamentale è la possibilità di facilitare il tragitto da Avellino verso le altre città campane.

Print Friendly, PDF & Email