La Regione Campania si “ribella” alla camorra in Irpinia/VIDEO -Video

0
348

“Non è una semplice passarella, anzi. Siamo qui per programmare azioni incisive e concrete, a supporto dell’amministrazione comunale e di concerto con le forze dell’ordine”. La Commissione speciale anticamorra, dopo gli atti intimidatori e gli attentanti nei confronti dei sindaci di Montoro e di alcuni amministratori, tra cui il primo cittadino, di Monteforte, è in Irpinia per valutare le azioni da mettere in campo a difesa e a sostegno dei cittadini e dei sindaci stessi.

piueconomia_montoro

E Carmine Mocerino, il presidente della Commissione, sgombera il campo.

Il servizio di LabTv

La Commissione, e dunque la Regione Campania, vuole lavorare per prevenire e combattere l’illegalità in Irpinia. Sicuramente saranno chiesti i dovuti rinforzi sul territorio, con un potenziamento della presenza delle forze dell’ordine. Ma non solo. L’intento è anche quello di agire sulla cultura della legalità, sulla cultura in generale. Da qui, importante anche la presenza dell’associazione Libera. Insomma, Irpinia e Regione Campania dicono no, con forza, a qualsiasi atto di sopruso.

Print Friendly, PDF & Email