“Noi, per l’architettura e la trasparenza”. La sfida di Vegliante&Co/NOMI E FOTO

0
843

“Noi siamo per l’architettura”. Una frase semplice ma efficace che potrebbe essere il “manifesto” di Vegliante&Co che sottolineano: “noi non siamo contro nessuno”. E’ pronta la sfida per il rinnovo dell’Ordine degli Architetti della provincia di Avellino e la “Rete degli Architetti irpini” è già in campo con la propria lista di undici candidati, supportati, però, da un gruppo molto più articolato, frutto di un percorso di ben quattro anni di intenso lavoro. La lista non ha un presidente prescelto. “Siamo tutti potenziali presidenti”. Pronti alla “singolar tenzone” dieci architetti senior e uno junior. Avellino città è rappresentata da Paolo Vegliante, Marietta Giordano, Angelo Maria Pirone e Silvia Di Iorio (architetto junior); per il Partenio Valle Caudina c’è Maria Di Nardo, Angelo Piciullo rappresenta invece il Baianese Vallo Lauro, mentre Luca Battista la Valle del Sabato. Marino Nardiello scende in campo per rappresentare le esigenze della Valle del Calore e dei Picentini, l’arianese, con Ufita e Baronia, è rappresentato da Antonio Lo Conte. Per Alta Irpinia, S.Angelo dei Lombardi, Valle Ofanto, ecco Michele Carluccio e Salvatore Conforti. “Vogliamo rendere l’Ordine più trasparente e accogliente”, spiega Marietta Giordano, ex assessore all’Urbanistica del Comune di Avellino. “Vogliamo dare visibilità a tutti, a partire dai giovani colleghi”.

Punti del programma

Fare rete tra gli iscritti (1.200) di tutta la provincia e tra i vari ordini provinciali è una delle priorità. Restituire dignità alla figura dell’architetto è un altro passaggio chiave. Ed ancora: “Rendere efficace, attraverso un aggiornamento costante, il sito istituzionale internet che deve diventare un vero portale di servizi professionali”. Interessante anche il “monitoraggio delle short list degli enti e delle Pubbliche Amministrazioni per l’affidamento degli incarichi professionali”, l’individuazione di “spazi attrezzati per il co-working”. La sfida è solo iniziata, da qui a fine maggio la partita è aperta.

Print Friendly, PDF & Email